aess Pubblicazioni | AESS

Patrimoni sonori della Lombardia

Le ricerche dell'Archivio di Etnografia e Storia Sociale

patrimoni
AESS / SQUILIBRI
a cura di Renata Meazza e Nicola Scaldaferri
Roma, Squilibri, 2008

Una straordinaria esperienza di studio e di ricerca, che in trent’anni ha contribuito in modo determinante alla valorizzazione della cultura tradizionale lombarda, è ricostruita dalla viva voce di alcuni dei suoi protagonisti (Guido Bertolotti, Sandra Mantovani, Renata Meazza, Bruno Pianta, Glauco Sanga e Italo Sordi) e nei saggi di altri ricercatori (Serena Facci, Agostina Lavagnino, Nicola Scaldaferri, Rossella Schillaci e Stefano Vaja), mentre nella sezione fotografica è offerta una sintesi del ricchissimo corpus di immagini raccolte negli anni, dal fondo Paul Scheuermeier ai servizi di Maurizio e Federico Buscarino, Pierluigi Navoni e Ferdinando Scianna.

Nel CD allegato al volume, oltre ad alcuni brani tratti dalle successive raccolte, sono riproposti i contenuti di un disco in vinile, Cultura tradizionale in Lombardia, curato da Roberto leydi nel 1972 e di fondamentale importanza per comprendere motivazioni e finalità sottese alla nascita dell’AESS. Del tutto inediti i materiali presenti nel DVD, dalle prime documentazioni dei riti carnevaleschi alle animazioni per mercati di battitori e imbonitori, dai ritmi che cadenzano una partita di calcio ai canti che accompagnano devozioni e feste religiose.

Esito di una fruttuosa collaborazione con il LEAV-Laboratorio di Etnomusicologia e Antropolgia Visuale dell’Università di Milano, il volume offre un quadro inedito della cultura tradizionale in Lombardia, restituita all’ascolto e alla visione attraverso i suoi esponenti più emblematici, dalle sorelle Bettinelli al suonatore di piffero Ernesto Sala, dalla famiglia Bregoli alla guaritrice Caterina Dondi.
Saggi e contributi di: Fabia Apolito, Elena Bergomi, Guido Bertolotti, Serena Facci, Agostina Lavagnino, Renata Meazza, Bruno Pianta, Elisa Piria, Diego Ronzio, Glauco Sanga, Rossella Schillaci, Italo Sordi, Stefano Vaja, Tommaso Vitali
Fotografie di: Archivio Paul Scheuermeier, Maurizio Buscarino, Federico Buscarino, Pierluigi Navoni, Ferdinando Scianna

Italiano, 200 pagine
32 immagini
DVD Italiano 95 minuti sottotitoli Italiano, Inglese
CD audio 74 minuti

 

 

 


Paul Scheuermeier, La Lombardia dei contadini. 1920-1932. Lombardia occidentale

Volume III, Lombardia occidentale

scheuertre
a cura di Fabrizio Caltagirone, Glauco Sanga e Italo Sordi
Brescia, Grafo, 2007

Nel luglio del 1920 lo zurighese Paul Scheuermeier, figura pionieristica nel panorama della ricerca sul campo, varca il confine a Ponte Chiasso per iniziare la sua avventura italiana, che lo porterà a viaggiare, nell’arco di 15 anni, lungo tutta la penisola per i rilevamenti dell’Atlante linguistico ed etnografico dell’Italia e della Svizzera meridionale.

Di ogni regione visita i comuni più significativi per il dialetto parlato raccogliendo informazioni e lessici attraverso questionari dettagliati sottoposti agli informatori locali. Fotografa oggetti, paesaggi, persone, e traccia schizzi e disegni dei particolari.
Tra le regioni italiane, la Lombardia è stata certamente una di quelle in cui più ricca è la documentazione raccolta, comprendendo più di 500 fotografie e una ingente mole di dati linguistici ed etnografici.

Nel volume sulla Lombardia occidentale, sono compresi documenti, diari, lettere e cartoline, più di 200 fotografie e 90 disegni realizzati in Valtellina, sui laghi di Como e Maggiore, nel Milanese e nelle campagne pavesi: in tutto 24 località visitate (a una delle quali, Civello, è dedicato un ampio approfondimento etnografico), nelle quali Scheuermeier interroga i suoi informatori, scelti con cura tra gli abitanti.

Il lavoro di Scheuermeier si presenta oggi come una delle raccolte più ricche e complete di dati coerenti e sistematici per quanto riguarda non solo la lingua ma anche le condizioni socio-economiche e le tecniche del lavoro agricolo nei primi decenni del ‘900. È il primo eccezionale archivio sistematico sulla lingua, le tecniche e le condizioni del lavoro agricolo e artigiano lombardo.

Saggi e contributi di: Fabrizio Caltagirone, Renata Meazza, Glauco Sanga, Ferdinando Scianna, Italo Sordi

Realizzato nell’ambito del progetto LTL Luoghi della Tradizione e del Lavoro. Il lavoro contadino e artigiano nella ricerca di Paul Scheuermeier. Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg IIIA Italia-Svizzera 2005-2007

 

 


Paul Scheuermeier, La Lombardia dei contadini. 1920-1932. Lombardia orientale

Volume II, Le Province di Cremona e Mantova

scheuermeier2
a cura di Giovanni Bonfadini, Fabrizio Caltagirone e Italo Sordi
Brescia, Grafo, 2002

Nel luglio del 1920 lo zurighese Paul Scheuermeier, figura pionieristica nel panorama della ricerca sul campo, varca il confine a Ponte Chiasso per iniziare la sua avventura italiana, che lo porterà a viaggiare, nell’arco di 15 anni, lungo tutta la penisola per i rilevamenti dell’Atlante linguistico ed etnografico dell’Italia e della Svizzera meridionale. Di ogni regione visita i comuni più significativi per il dialetto parlato raccogliendo informazioni e lessici attraverso questionari dettagliati sottoposti agli informatori locali. Fotografa oggetti, paesaggi, persone, e traccia schizzi e disegni dei particolari. Tra le regioni italiane, la Lombardia è stata certamente una di quelle in cui più ricca è la documentazione raccolta, comprendendo più di 500 fotografie e una ingente mole di dati linguistici ed etnografici. Nei due volumi sulla Lombardia orientale, sono compresi documenti, più di 250 fotografie e 120 disegni realizzati nelle province di Brescia, Bergamo, Cremona e Mantova: in tutto 25 località visitate (a due delle quali, Gandino nella montagna bergamasca e Pescarolo nel Cremonese, sono dedicati ampi approfondimenti etnografici), nelle quali Scheuermeier interroga i suoi informatori, scelti con cura tra gli abitanti. Il lavoro di Scheuermeier si presenta oggi come una delle raccolte più ricche e complete di dati coerenti e sistematici per quanto riguarda non solo la lingua ma anche le condizioni socio-economiche e le tecniche del lavoro agricolo nei primi decenni del ‘900. È il primo eccezionale archivio sistematico sulla lingua, le tecniche e le condizioni del lavoro agricolo e artigiano lombardo.

Saggi e contributi di: Giovanni Bonfadini, Fabrizio Caltagirone, Italo Sordi.

Realizzato nell’ambito del progetto LTL Luoghi della Tradizione e del Lavoro. Il lavoro contadino e artigiano nella ricerca di Paul Scheuermeier. Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg IIIA Italia-Svizzera 2005-2007

 

 


Paul Scheuermeier, La Lombardia dei contadini. 1920-1932. Lombardia orientale

Volume I, Le Province di Bergamo e Brescia

scheuermeier1
a cura di Giovanni Bonfadini, Fabrizio Caltagirone e Italo Sordi
Brescia, Grafo, 2001

Nel luglio del 1920 lo zurighese Paul Scheuermeier, figura pionieristica nel panorama della ricerca sul campo, varca il confine a Ponte Chiasso per iniziare la sua avventura italiana, che lo porterà a viaggiare, nell’arco di 15 anni, lungo tutta la penisola per i rilevamenti dell’Atlante linguistico ed etnografico dell’Italia e della Svizzera meridionale. Di ogni regione visita i comuni più significativi per il dialetto parlato raccogliendo informazioni e lessici attraverso questionari dettagliati sottoposti agli informatori locali. Fotografa oggetti, paesaggi, persone, e traccia schizzi e disegni dei particolari. Tra le regioni italiane, la Lombardia è stata certamente una di quelle in cui più ricca è la documentazione raccolta, comprendendo più di 500 fotografie e una ingente mole di dati linguistici ed etnografici. Nei due volumi sulla Lombardia orientale, sono compresi documenti, più di 250 fotografie e 120 disegni realizzati nelle province di Brescia, Bergamo, Cremona e Mantova: in tutto 25 località visitate (a due delle quali, Gandino nella montagna bergamasca e Pescarolo nel Cremonese, sono dedicati ampi approfondimenti etnografici), nelle quali Scheuermeier interroga i suoi informatori, scelti con cura tra gli abitanti. Il lavoro di Scheuermeier si presenta oggi come una delle raccolte più ricche e complete di dati coerenti e sistematici per quanto riguarda non solo la lingua ma anche le condizioni socio-economiche e le tecniche del lavoro agricolo nei primi decenni del ‘900. È il primo eccezionale archivio sistematico sulla lingua, le tecniche e le condizioni del lavoro agricolo e artigiano lombardo.

 

 


La Fiuma: appunti etnografici

fiumadvd
di Giancorrado Barozzi
Mantova, Edizioni Il Cartiglio Mantovano, 2007

Realizzato nell’ambito del progetto BLUe. Building river Landscape across United Europe. Programma di cooperazione transnazionale Interreg IIIB Medocc 2005-2007

La Fiuma è il diario illustrato di un anno di incontri, di osservazioni etnografiche, di visioni e di sogni ambientati nella Bassa del Po. È un viaggio narrativo frutto della ricerca etnografica e antropologica nell’area mantovana e cremonese. Segni e saperi si intrecciano all’ambiente e al territorio, seguono lo scorrere dell’acqua e ne restituiscono i tratti culturali nello scenario straordinario e mutevole, suggestivo e affascinante segnato dal corso del fiume.

 

 


Sondrio e il suo territorio

MPL15_sondrio
Collana Mondo Popolare in Lombardia 15
a cura di Ottavio Lurati, Renata Meazza, Angelo Stella
Milano, Silvana, 1995

Studi e contributi di: Dario Benedetti, Elena Bergomi, Nemo Canetta, Bruno Ciapponi Landi, Dario Cossi, Nella Credaro Porta, Remo Giatti, Arno Hammacher, Agostina Lavagnino, Ottavio Lurati, Enzo Minervini, Guido Montaldo, Silvia Paoli, Cristina Pederiva, Giulio Perotti, Gianni Reina, Rossana Sacchi, Guglielmo Scaramellini, Sandro Spini, Diego Zoia

Fotografie di: Giorgio de Giorgi, Enzo Minervini, Federico Pollini

 

 


Pavia e il suo territorio

MPL14_pavia
Collana Mondo Popolare in Lombardia 14
a cura di Roberto Leydi, Bruno Pianta, Angelo Stella
Milano, Silvana, 1990

Studi e contributi di: Maria Antonietta Arrigoni, Mauro Balma, Lidia Beduschi, Lanfranco Bolis, Moyra Byrne, Aurelio Citelli, Luisa Del Giudice, Giuliano Grasso, Riccardo Grazioli, Giulio Guderzo, Febo Guizzi, Arno Hammacher, Daniela Lazzaroni, Roberto Leydi, Ignazio Macchiarella, Renata Meazza, Enzo Minervini, Pierluigi Navoni, Roberto Pracchi, Gianni Reina, Glauco Sanga, Pietro Sassu, Marco Savini, Annalisa Scarsellini, Ferdinando Scianna, Sandro Spini, Placida Staro, Massimo Zacchi

Fotografie di: Pierluigi Navoni, Ferdinando Scianna

 

 


Milano e il suo territorio

Volume II

MPL13_milano
Collana Mondo Popolare in Lombardia 13
a cura di Franco Della Peruta, Roberto Leydi, Angelo Stella
Milano, Silvana, 1985, 2 voll.

 Volume II

Studi e contributi di: Guido Bertolotti, Coro Alpino Vittuone, Marilisa di Giovanni, Maurizio Disoteo, Riccardo Grazioli, Arno Hammacher, Piero Hertel, Roberto Leydi, Renata Meazza, Enzo Minervini, Maria Grazia Missaglia, Aurelio Natali, Pierluigi Navoni, Alberto Paleari, Bruno Pianta, Cesare Repossi, Rossana Saccani, Glauco Sanga, Annalisa Scarsellini, Ferdinando Scianna, Vito Scifo, Elisabetta Silvestrini, Gianvittorio Signorotto, Italo Sordi, Angelo Stella

Fotografie di: Renata Meazza, Enzo Minervini, Pierluigi Navoni

Illustrazioni: Tony Salerno

 

 


Milano e il suo territorio

Volume I

Collana Mondo Popolare in Lombardia 13
a cura di Franco Della Peruta, Roberto Leydi, Angelo Stella
Milano, Silvana, 1985, 2 voll.

Volume I

Studi e contributi di: Franco Alasia, Guido Bertolotti, Maria Luisa Betri, Michela Bianchi, Marta Biella, Mimmo Boninelli, Lidia Calderoli, Cinzia Calzoni, Ettore Capriolo, Renata Demattia, Antonio De Vizzi, Franco Della Peruta, Carolina Di Biase, Paola Ghidoli, Rodolfo Giambelli, Giovanna Ginex, Sandra Mantovani, Renata Meazza, Alberto Milanesi, Enzo Minervini, Corinna Morandi, Ercole Ongaro, Carlo Penati, Fulvia Premoli, Glauco Sanga, Xenio Toscani, Leila Ziglio

Fotografie di: Antonio Mazza, Vito Scifo

Illustrazioni: Aldo Carta, Marina Schoenstein

 

 

 


Mantova e il suo territorio

MPL12_mantova
Collana Mondo Popolare in Lombardia 12
a cura di Giancorrado Barozzi, Lidia Beduschi, Maurizio Bertolotti
Milano, Silvana, 1982

Studi e contributi di: Alcide Azzoni, Giancorrado Barozzi, Lidia Beduschi, Luigi Benevelli, Guido Bertolotti, Maurizio Bertolotti, Eugenio Camerlenghi, Fiorenzo Cariola, Anna Casarotti, Ilaria Denti, Ottavio Franceschini, Andrea Iori, Maria Grazia Manfredini, Paolo Piva, Gianni Reina, Sandro Spini

Fotografie di: Editrice Castello – Viadana, Arno Hammacher, Museo dei burattini di Giordano Ferrari – Parma, Gianni Tartarotti