Milan Kingsgrove Cricket Club

il Milan Kingsgrove Cricket Club fa parte della rete di Città in Movimento. La squadra multietnica di cricket si allena per il momento al Saini, in attesa di un campo dedicato a questo sport.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Fondata nel 2003 il Club ha per oggetto la formazione, la promozione e la valorizzazione dello sport del Cricket in conformità ai regolamenti della Federazione Cricket Italiana e del Comitato Olimpico Italiano.

Nato dalle ceneri del Brera Cricket Club, vincitore della Coppa Italia 2002 e 3a classificata nel campionato di serie A del medesimo anno, nel Club sono confluite molte delle personalità di rilievo del cricket del Norditalia, giocatori di ogni origine e nazionalità e di notevole spessore agonistico, per questo il Kingsgrove fa dell’internazionalità una delle sue caratteristiche a testimonianza dei valori di civiltà e fair play legati al cricket. Il Capitano e Cricket Manager della squadra è Kamal Kariyawasam, ex-capitano e wicket-keeper per quasi un decennio della Nazionale A italiana. Cittadino italiano dal 1996, con lui la Nazionale ha raggiunto nel luglio 1998 i più alti vertici toccati dal nostro cricket a livello internazionale aggiudicandosi un 5° posto finale sconfiggendo i maestri inglesi ai campionati Europei ECC. Kamal Kariyawasam ha anche la qualifica allenatore dell’ECB di II° livello che gli permette di tenere corsi di inserimento o preagonistici nelle scuole con l’appoggio del Club e della F.Cr.I. e di svolgere funzioni in ambito federale come allenatore del settore giovanile delle nazionali Under 13, 15 e 17, forgiando i migliori talenti del settore giovanile italiano e del Kingsgrove.
La Kingsgrove Cricket Academy, scuola di cricket inaugurata già da qualche anno, fa del MKCC il punto di riferimento a Milano e in tutta la Lombardia per l’avviamento alla pratica del cricket di giovani ed adulti, puntando all’espansione non solo del numero dei tesserati ma anche al coinvolgimento delle istituzioni pubbliche e private nello sviluppo della propria attività e nella crescita del cricket, che sarà nuovamente sport olimpico nel 2020. Crescita che auspichiamo sia nello sport che come attività di integrazione sociale.

This entry was posted in RETE. Bookmark the permalink.

Comments are closed.