Storie: 7. Cibo di acqua, di terra o di vento?

Stradella 30 aprile – 6 giugno 2010

Storie che seguono tradizioni, che conducono attraverso il cibo nel paesaggio collinare e di pianura. Conoscenze tramandate, fatte proprie, ridiventate cultura o produzione. Sono le storie legate al vino, alla lavorazione del miele, dei salumi e del formaggio… storie di incontri conviviali e di abitudini alimentari. Saperi che scandiscono il tempo del cibo, quello quotidiano consumato in famiglia, quello legato alle feste o consumato in determinate occasioni. Storie dove si intrecciano saperi e conoscenze tramandate, tecniche e antichi mestieri, aneddoti, ricordi di persone e di luoghi.

Così nelle testimonianze raccolte si ritrovano vivaci racconti, memorie di cibo e di vino, di profumi e sapori.


Che sapore avevano queste colline?

Che sapore avevano queste colline?

Come si alimentava un contadino del dopoguerra


Cos’hai imparato dal passato?

Cos’hai imparato dal passato?

Alla ricerca del sapere degli anziani


Vacca Frisona o Vacca Varzese?

Vacca Frisona o Vacca Varzese?

Produttività e affetti



Ma non butti proprio via niente?

Ma non butti proprio via niente?

In memoria del maiale


Per chi lavorano le api operaie?

Per chi lavorano le api operaie?

Miele e altri frutti della collaborazione tra uomo e animale


Che sapore hanno i canali e le risaie?

Che sapore hanno i canali e le risaie?

Cibi d’acqua e di pianura